Vicenza riconosce il diritto umano all'acqua !

Il Comune di Vicenza modifica lo statuto comunale per includervi il riconoscimento del l diritto umano all'acqua.

Riccardo Petrella, IERPE, Belgium
Published: 5 years, 8 months ago (02/04/2013)
Updated: 4 years, 4 months ago (06/12/2014)

Dopo più di tre anni di mobilitazione e trattative tra i responsabili pubblici locali e varie associazioni attive per “l’acqua pubblica”, il consiglio comunale di Vicenza, Veneto, ha modificato lo statuto comunale che ora riconoscono il diritto umano all'acqua.

L'articolo 4 dei nuovo statuto comunale, pubblicato ufficialmente l’8 gennaio 2013, afferma :

Articolo 4 (Diritto all’acqua) 1. Il Comune di Vicenza riconosce il diritto umano all’acqua, ossia l’accesso all’acqua potabile come diritto umano, universale, indivisibile, inalienabile e lo status dell’acqua come bene comune pubblico e garantisce che la proprietà e la gestione degli impianti, della rete di acquedotto, distribuzione, fognatura e depurazione siano pubbliche e inalienabili, nel rispetto delle normative comunitarie e nazionali. 2. Il servizio idrico integrato è un servizio pubblico locale di interesse generale che, in attuazione della Costituzione ed in armonia con i principi comunitari, deve essere effettuato da un soggetto di diritto pubblico, non tenuto alle regole del mercato e della concorrenza.